Nomina Energy Manager (EM)

L'Energy Manager è un soggetto che ha il compito di gestire ciò che riguarda l’energia all’interno di un’azienda, un ente pubblico, o più in generale una struttura, gestendo i consumi, ottimizzandoli e incentivando interventi mirati all’efficienza energetica e all’utilizzo di fonti rinnovabili, ossia mettere in campo tutti quelle pratiche relative all'energy management.

 

Le soglie oltre le quali diventa obbligatoria la nomina (entro il 30 Aprile di ogni anno), espresse in tonnellate equivalenti di petrolio (tep), sono le seguenti:

  • 10.000 tep per le imprese del settore industriale;
  • 1.000 tep per i soggetti dei settori civile, trasporti e terziario.

Il ritardo o la mancata comunicazione annulae dell'energy manager comporta per tali aziende una sanzione amministrativa che va dai 5000 ai 50000 €. 

 

La nomina dell'energy manager come valore aggiunto...

La nomina di un un'energy manager, anche da parte delle aziende non sottostanti all'obbligo, dev'essere visto come un valore aggiunto: l'energy manager permette un utilizzo migliore dell'energia a disposizione e, quindi, un risparmio.

Non solo, grazie alla sua attività l' Energy Manager, permette di accedere anche ai titoli di efficienza energetica (TEE, Certificati Bianchi).

Per fare richiesta di TEE ed effettuare la diagnosi energetica, un energy manager deve essere EGE, Esperto in Gestione dell'Energia; Energyetika mette a disposizione i propri EGE per svolgre tutte queste funzioni e affiancare l'azienda cliente in ogni fase: dalla richiesta di nomina dell'Energy Manager alla redazione della diagnosi energetica.

 


RESTA AGGIORNATO

non perderti neanche una novità in materia di:
efficienza energetica, normative, adempimenti e obblighi di legge.